Maio 18, 2024
Kizomba: Danza della Vita, Rimedio contro Stress e Ansia (Parte 1)

Kizomba: Danza della Vita, Rimedio contro Stress e Ansia (Parte 1)

Diamoci l'opportunità di danzare, di liberare l'anima e di trovare, nel ritmo della Kizomba, un rifugio sicuro contro lo stress e contro l’ansia.

La Kizomba, è molto più di una semplice danza: è un’arte, un linguaggio universale che connette le persone attraverso il ritmo, l’armonia e l’emozione. La Kizomba è un ponte tra modernità e varie tradizioni culturali legate al benessere psicofisico, per questo è diventata un rimedio naturale contro lo stress e contro l’ansia.

Considera la data di nascita della Kizomba: inizio anni ottanta, cinque anni dopo la proclamazione d’indipendenza dell’Angola – 11 novembre 1975. Quello era momento di ricerca espressiva di nuove strade in ogni campo del vivere socioculturale, ma nel contempo, si avvertiva un forte bisogno di dimenticare la guerra fratricida crescente nonché l’ineluttabile ricerca di guarire dalle infinite ferite provocate dai 500 anni di colonizzazione portoghese. In questo contesto, nasce la Kizomba, una danza urbana, uno strumento di affermazione per le nuove generazioni, una terapia naturale.

Così, la Kizomba si inserisce nell’annosa ricerca dell’umanità di trovare strumenti per alleviare lo stress e l’ansia, una pratica che ci spinge a guardare alle tradizioni antiche come fonte di ispirazione e saggezza. Tra le molteplici pratiche che abbiamo ereditato dai nostri antenati, la danza occupa un posto speciale. E la Kizomba, quella bella Sem/Kiz, cui sapete già di cosa parlo, con i suoi ritmi avvolgenti è un esempio splendido di come la danza possa divenire un balsamo per l’anima.

Dalla tradizione alla cura del sé

Le antiche civiltà riconoscevano il potere curativo della danza. Gli antichi Egizi, per esempio, danzavano in onore degli dei, cercando equilibrio e armonia. In varie parti del mio continente, il ballo è tuttora uno strumento di unione e guarigione. Nel libro “The Healing Dance: The Life and Practice of an Expressive Arts Therapist” di Susan A. Sandel, viene evidenziato come, attraverso la danza, i popoli antichi cercassero di stabilire un collegamento tra corpo, mente e spirito. Ad esempio, sapevi che i nativi americani utilizzavano la danza come forma di preghiera e connessione con la natura? Abbiamo tantissimo da re-imparare.

Anche in Europa di ieri e di oggi, le danze tradizionali, come la tarantella del sud Italia, è considerata un mezzo per liberare l’individuo dalle tensioni e dai mali, anche se oggi come oggi, non se ne parla più apertamente. Questa idea trova riscontro in varie ricerche pubblicate nel “Journal of Applied Gerontology”, che evidenzia come la danza possa avere effetti benefici sulla salute mentale, in particolare riducendo lo stress e l’ansia.

Kizomba: un ponte tra passato e presente

Ma cosa rende la Kizomba così speciale in questo contesto? La risposta potrebbe risiedere nelle sue radici. Nata in Angola, la Kizomba è frutto della fusione di ritmi angolani e svariate influenze culturali, una perfetta armonia tra diverse culture. La Kizomba non è solo un ballo, ma un’esperienza, un modo per connettersi profondamente con il partner e con se stessi. La stretta fisica, i movimenti fluidi, l’avvolgente ritmo: tutto concorre a creare un’atmosfera di profondo rilassamento, gioia e a volte esaltazione.

INFINE,
in un mondo sempre più frenetico e stressante, la Kizomba, così come altre forme di danza, ci ricorda l’importanza di rallentare, di riconnettersi con noi stessi e con gli altri. Le tradizioni antiche ci hanno trasmesso queste preziose lezioni, ed è nostro dovere riscoprirle e valorizzarle. Diamoci l’opportunità di danzare, di liberare l’anima e di trovare, nel ritmo della Kizomba, un rifugio sicuro contro lo stress e contro l’ansia. Ci vorrebbe più studio, più ricerca, anche da parte dei Deejay, insomma. Balliamo, perchè il giusto ballo, con la giusta musica, può migliorare ogni aspetto della nostra vita.

Se ti è piaciuto l’articolo, salvalo e condividi con i tuoi amici.

Ci vediamo in pista. Se hai bisogno di qualcosa in particolare, scrivimi in privato e seguimi sui miei social:

Facebook: @dpacavira
Instagram: @davidpacavira
Twitter/X: @pacavira_upv
Youtube: @davidpacavira
Website: www.pacavira.com

Se ti è piaciuto l’articolo, salvalo e condividi con i tuoi amici!

About Author

Deixe uma resposta

O seu endereço de email não será publicado. Campos obrigatórios marcados com *